Coming soon : Fano - Teramo

Coming soon : Fano – Teramo

Posticipo al lunedì per i granata che ospitano il Teramo : partita decisiva e fondamentale per il Fano che ritrovando la vittoria , che manca dal 12 novembre (giorno del blitz di Mantova) , potrebbe riaccodarsi al gruppo di squadre che lo precede e avvicinare proprio i teramani, che, in caso di vittoria, sarebbero ad una sola lunghezza, con la difficile partita contro il Pordenone da recuperare il 22 febbraio

L’avversario dei granata è reduce da una settimana turbolenta:  prima il pareggio interno con il Santarcangelo, ottenuto con un rigore di Sansovini al 90′, poi la contestazione dei tifosi abruzzesi al termine del match con i romagnoli ed infine l’eliminazione ai rigori in Coppa Italia nei quarti di finale contro l’Ancona, dopo essere aver recuperato il vantaggio dei dorici grazie ancora a Sansovini, tornato al centro del progetto abruzzese dopo le voci che, durante il mercato invernale, lo davano vicino ad altre piazze, con il Modena in pole position.

La squadra del Patron Campitelli, contestato anche lui dai tifosi nella settimana precedente al match contro il Santarcangelo,

ha ottenuto nove punti distante dalle mura amiche frutto di due vittorie ( blitz a Gubbio e a Forlì)  tre pareggi (tra cui Parma) e ben nove sconfitte.  Il match di Fano sembra essere decisivo per le sorti di Mister Zauli, viste le voci di una possibile nuova staffetta in panchina con il possibile ritorno di Mister Nofri Onofri: quest’ultimo, chiamato a sostituire Zauli il 15 settembre dopo sole quattro partite, è stato esonerato a dicembre, mese del ritorno sulla panchina abruzzese dell’ex granata Zauli. come giocatore nella stagione 1991-1992 ,28 presenze e 4 gol per lui nell’ ultima stagione in Serie C per i granata prima del ritorno di quest’anno dei fanesi in terza serie, e poi da allenatore nella travagliata stagione 2011-2012 esperienza conclusa con un esonero.

Lo “Zidane della Serie B” , ex granata come giocatore nella stagione 1991-1992 (28 presenze e 4 gol per lui nella città della Fortuna) e poi da allenatore nella travagliata stagione 2011-2012 (esperienza conclusa con un esonero) dovrebbe confermare il suo 4-3-1-2 in cui dovrebbe trovare posto Narciso, esperto portiere arrivato dal Gubbio a gennaio, sulle fasce Imparato(arrivato dal Perugia nel mercato invernale)  e Karkalis (da poco tornato dopo il brutto infortunio subito ad inizio stagione), mentre al centro possibile conferma per la coppia Camilleri (arrivato a gennaio) – Speranza. A centrocampo Amadio, ritornato a Teramo a gennaio dopo la parentesi a Latina, nel ruolo di playmaker con Baccolo e Ilari come interni mentre Di Paolantonio (in ballottaggio con Carraro)  dovrebbe essere il trequartista alle spalle del tandem formato da Sansovini e Barbuti, ultimo arrivo del mercato di gennaio tra gli abruzzesi, prelevato dal Lumezzane. Possibile per il ruolo di spalla di Sansovini l’utilizzo di Tempesti, apprezzato da Zauli nell’ultimo match di Coppa Italia , innesto della campagna acquisti di gennaio che ha portato a Teramo oltre a Narciso,Imparato, Camilleri, Amadio, Baccolo e Tempesti anche il centrocampista Spighi e l’attaccante Jallow mentre sono partiti il portiere Rossi, Steffè , Capitanio (obiettivo dei granata nelle ultime ore di mercato), Petermann e gli attaccanti Croce, Forte e Jefferson, culmine di una mezza rivoluzione dovuti ai pessimi risultati arrivati rispetto alle aspettative della piazza. Squadra quindi completamente diversa rispetto a quella che aveva sconfitto l’Alma per due a zero al “Bonolis”

Per quanto riguarda invece la piazza fanese grandissima attesa per la partita che può veramente rappresentare lo spartiacque della risalita granata: i ragazzi di Mister Cuttone, squalificato per due turni, sono reduci dall’ingiusta sconfitta subita nel derby contro la Samb ma sono parsi, sul lato mentale e negli interpreti offensivi, totalmente una squadra nuova che deve trovare un risultato pieno per sbloccarsi. L’allenatore granata dovrebbe continuare sulla strada intrapresa con il suo arrivo confermando il 4-3-1-2 visto nelle ultime uscite. A difesa dei pali dovrebbe trovare posto Andrenacci mentre in difesa si registra il fondamentale ritorno di Capitan Torta, fermo ai box dal match interno contro il Lumezzane. Il rientro del difensore fanese risulta fondamentale per registrare una difesa che nelle ultime settimane non è parsa delle più impeccabili: in caso di ritorno al centro della difesa del difensore scuola Juventus ballottaggio tra Zullo e Ferrani. Sui binari difensivi il trainer siciliano dovrebbe invece schierare Lanini e Taino. Davanti alla difesa, con Bellemo ancora out, nuova maglia da titolare per Carotti,che nel match contro la Samb ha fatto rimpiangere tutti questi mesi passati in panchina.  Ai suoi lati e per il ruolo di trequartista tante opzioni: verranno confermati Schiavini, Gualdi e Gabbianelli o Mister  Cuttone cambierà qualcosa? Tra le varie idee possibile l’inserimento nell’undici iniziale di Filippini nel ruolo di trequartista o di interno. In avanti invece pare sicura la conferma di Germinale con ballottaggio tra Fioretti e Melandri con il primo favorito. La società granata, ha stabilito il dimezzamento dei prezzi per la partita con il Teramo : scelta giustissima cui plaudiamo.

Popolo granata chiamato quindi alla raccolta per spingere i ragazzi alla vittoria che sancirebbe la fine di un periodo nero e l’inizio di un nuovo mini campionato da giocare con alle redini un allenatore vero, qualsiasi risultato arrivi Cuttone ha già dimostrato di avere attaccato più mordente ai giocatori in due settimane rispetto a Cusatis in sei mesi, e un parco attaccanti di mestiere e categoria.

AVANTI ALMA !!!!

 

 

Leave a Reply

Facebook