Coming soon: Parma - Fano

Coming soon: Parma – Fano

L’Alma dopo aver abbandonato l’ultima posizione in classifica grazie alle due vittorie consecutive ottenute contro Ancona e FeralpìSalò, cerca altri punti per continuare a coltivare il sogno salvezza diretta, ora distante solo quattro punti. Impegno super-proibitivo però quello che aspetta i granata che saranno impegnati nella tana della seconda della classifica, il Parma, scivolato con i pareggi ottenuti nelle ultime due giornate a sette punti dalla capolista Venezia.

I ducali sono guidati dallo scorso 4 dicembre da Mister D’Aversa (ancora imbattuto sulla panchina dei parmensi) , che ha sostituito Mister Apolloni esonerato dopo il pesante ko interno per quattro a uno contro il Padova:

in seguito a quella sconfitta c’è stato anche l’allontanamento del Ds Minotti , sostituito da Faggiano fautore nel ruolo di direttore sportivo del miracolo Trapani, con le seguenti dimissioni di Nevio Scala dal ruolo di presidente del sodalizio gialloblù per incompatibilità con gli imprenditori a capo della società parmigiana.

I parmigiani sono reduci da due pesanti , soprattutto per la classifica, pareggi con squadre di bassa classifica come il Forli (1-1 al “Tardini”) e Mantova (1-1 al “Martelli):

questi due ultimi risultati dimostrano come la squadra parmigiana non stia attraversando il miglior momento stagionale nonostante le precedenti tre vittorie consecutive (contro Albinoleffe, Samb e Feralpi): inoltre , a rinfrancare i propositi granata, c’è il cammino dei gialloblù al “Tardini” dove i parmensi hanno ottenuto otto vittorie, tre pareggi e tre sconfitte totalizzando ventisette punti, tre in meno rispetto quelli totalizzati lontano dalle mura amiche.

Mister D’Aversa per il match di domani contro i granata registra il recupero di Calaiò : l’Arciere, squalificato con l’allenatore ex Lanciano per i fatti avvenuti nel post partita di Parma – Forli, è stato graziato dal Giudice Sportivo che ha ridotto di una giornata ad entrambi la squalifica, permettendogli di essere presenti domani. Tanti dubbi per quanto riguarda il modulto che dovrebbe essere scelto da D’Aversa, il quale dopo aver a lungo utilizzato il 4-3-3 nelle ultime settimane sembra aver virato verso il 3-5-2: secondo i media parmensi sembra molto probabile il ritorno alla difesa a quattro e al tridente in vista dell’impegno di domani.

In porta dovrebbe essere confermato Bassi, ex portiere dell’Empoli ingaggiato ad inizio mese per sopperire all’assenza di Frattali (arrivato a gennaio per sostituire l’inesperto Zommers) mentre a sua protezione in caso di 4-3-3, la coppia centrale d’esperienza dovrebbe essere formata da Capitan Lucarelli (unico giocatore ad avere realizzato una rete dalla Serie D alla Serie A con la stessa maglia)

e Di Cesare, arrivato a gennaio dopo aver totalizzato ben quindici gettoni a Bari in Serie B. Sulle fasce in pole position per due maglie da titolari sembrano Mazzocchi e Ricci con Nunzella che insidia quest’ultimo per una maglia da titolare per il ruolo di terzino sinistro. A centrocampo out Munari per infortunio mentre torna disponibile Scavone che dovrebbe prendersi il ruolo di centrocampista centrale con ai suoi fianchi Corapi (o Giorgino) e Scozzarella, arrivato a gennaio da Trapani, giocatore che lo scorso giugno batteva il rigore che decretava la qualficazione dei siciliani per la finale dei play-off per la Serie A.

In avanti Mister D’Aversa dovrebbe optare per il tridente composto da Baraye (in vantaggio su Nocciolini, in rete domenica a Mantova) già autore di sette gol finora dopo i venti realizzati la scorsa stagione sul binario sinistro, con Scaglia sull’out destro: quest’ultimo, arrivato anch’esso a gennaio è molto abile sui calci piazzati come dimostrano i quattro gol realizzati fino a gennaio a Latina in Serie B.

Al centro dell’attacco sicura la presenza di Calaiò, il quale dopo la cessione di Evacuo a gennaio, si è assunto il ruolo di vero e proprio trascinatore dei ducali come dimostrato dai tanti gol (già dodici) realizzati.

In casa Alma morale alle stelle dopo l’importante vittoria di domenica contro il Feralpi: vittoria strameritata soprattutto per la mole di gioco espressa dai granata. Mister Cuttone registra il ritorno di Zullo, il quale ha scontato il turno di stop imposto dal Giudice Sportivo, ma deve purtroppo rinunciare a Carotti, che ha ripreso ad allenarsi con il gruppo ma che è all’inizio di un percorso di reinserimento graduale, e Germinale, squalificato per l’ammonizione ricevuta domenica. Il trainer siciliano dovrebbe confermare Menegatti tra i pali con Lanini sull’out destro con Taino, invece, sull’out sinistro mentre nella coppia centrale sicura una maglia per Zigrossi con ballottaggio tra il rientrante Zullo e Ferrani per l’altra maglia da titolare con il primo favorito.A centrocampo sicura la conferma del terzetto formato da Bellemo e dagli interni Schiavini e Gualdi, entrambi a segno domenica. In avanti sicuri titolari Fioretti e Filippini , entrambi diffidati, mentre per l’ultima maglia da titolare serrato ballottaggio tra Gabbianelli e l’ex ducale Melandri: con il trequartista fanese in campo possibile avanzamento di Filippini nel ruolo di seconda punta o possibile utilizzo del modulo 4-3-2-1 con Fioretti unica punta.

Grande entusiasmo tra i tifosi granata che partiranno alla volta di Parma con quattro pulman e numerosi mezzi privati, per supportare i ragazzi di Mister Cuttone verso una grande impresa che farebbe volare i granata in vista del rush finale che vale la salvezza.

AVANTI ALMA !!!!

Facebook