Focus: 34^ Giornata

Le partite di giornata messe sotto la lente di ingrandimento di FanoGranata

Focus: 34^ Giornata

 

 Parma  Ancona

Cominciamo con una partita che mette a confronto una vera e propria corazzata, il gigante Parma e il fanalino di coda del girone, l’Ancona. I dorici si preparano ad una delle trasferte più difficili del girone, in uno stadio storico, il “Tardini”, in cui poche sono state le compagini capaci di fare punti. La squadra marchigiana, in grande difficoltà e in piena crisi di risultati (sono ben 7 le partite in cui i ragazzi di Mister Pagliari non sono riusciti ad aggiudicarsi nemmeno un punto) cercherà di compiere l’impossibile per tornare a casa con qualcosa in tasca. I locali del Parma, dopo la convincente vittoria esterna sul difficile campo del Padova, sembrano aver ritrovato la forma perduta e lo scontro interno contro gli ultimi in classifica si presenta come un’occasione troppo ghiotta per non essere sfruttata. In un match dove il divario tecnico sembra impossibile da colmare, i crociati parmigiani partono come favoriti assoluti: Vittoria del Parma.

 Lumezzane  Sud Tirol

Il Lumezzane di Mister Bertoni attende la formazione tirolese al “Saleri” di Lumezzane in uno scontro diretto che può rivelarsi fatale in chiave salvezza. I padroni di casa arrivano alla sfida interna dopo una buona serie di risultati ottenuti nelle ultime due uscite, con 4 punti conquistati e 3 gol segnati. La formazione casalinga, attualmente in terzultima posizione, ad una sola lunghezza di vantaggio dai granata di Cuttone vede nel match di domani una buona opportunità per continuare ad incamerare punti pesantissimi nelle zone basse della classifica. A soli 5 turni dalla fine del campionato, la gara per la salvezza sembra apertissima, con ben 7 squadre a contendersi solo due posti per la salvezza diretta. Gli ospiti, a quota 35 punti, si ritrovano a 4 lunghezze sulla zona play-out e una vittoria con una diretta rivale potrebbe aiutare la formazione più a nord del Paese a non essere risucchiata nelle zone calde del girone. Pronostico molto difficile tra due compagini di discreto valore tecnico in un match che può essere deciso da singoli episodi. Pareggio: un punto a testa.

Forlì Maceratese

Il Forlì di Gadda ospita la formazione delle Maceratese. Gli ospiti si trovano in decima posizione, e nonostante le penalizzazioni arrivate a tavolino, sono stati in grado di giocare un campionato al di sopra della zona play-out, senza mai correre rischi inutili e ritrovandosi ad una manciata di giornate dalla fine, in corsa per gli spareggi valevoli la promozione in cadetteria. I padroni di casa del Forlì invece, in piena zona play-out vedono nel match interno contro la “Rata” l’occasione per poter allungare sulle altre diretti concorrenti per la salvezza. Pronostico molto difficile anche in questo caso, e come nella partita tra Lumezzane e Sud Tirol, stimoli e qualità tecniche sembrano bilanciarsi. Pareggio anche in questo caso: un punto ciascuno.

 Teramo Reggiana

Si conclude con la sfida tra Teramo e Reggiana il trentaquattresimo Focus stagionale. I locali, guidati da Mister Ugolotti attendono al “Bonolis” di Teramo una delle compagini più insidiose della categoria. La Reggiana di Patron Di Piazza, non sembra attraversare un buon momento di forma con soli due punti conquistati nelle ultime quattro partite. Il Teramo potrebbe approfittare del calo fisiologico registrato dalla formazione reggiana e puntare al colpaccio, anche se il pronostico, almeno sulla carta, rimane favorevole agli ospiti.Vittoria della Reggiana che può interrompere lontano dal “Mapei Stadium” la propria striscia negativa.

 

QUI LA CLASSIFICA

 

 

Facebook