Beautiful Pres: Stagione 6 Episodio 3

Analisi del pessimo inizio estate vissuto dal tifoso granata medio

Beautiful Pres: Stagione 6 Episodio 3

Analisi del pessimo inizio estate vissuto dal tifoso granata medio

Tralasciando gli episodi delle scorse stagioni, visto che siete appassionati di questa serie tv ve li dovreste ricordare tutti ( “In 3 anni in B“, “Lascio tutto” 27 giugno 2013, Ripescaggio si, ripescaggio no estati 2015-2016 tra gli altri) ci soffermiamo esclusivamente su questa annata.

No dai: per i nostalgici una delle prime puntate di questo bellissimo show ve la metto…..

Dopo i grandi festeggiamenti per la riammissione (badate bene riammissione, non ripescaggio) il Presidente dichiara di voler raggiungere una salvezza tranquilla che permetta alla piazza di Fano di affermarsi e riabituarsi alla terza serie nazionale dopo ben 25 anni di assenza ( eh no…niente B nel frattempo per il popolo granata).

Sin dall’inizio le mosse del Presidente sembrano abbastanza ardite : sceglie come allenatore e ds due disoccupati di lungo corso che non riescono a creare e a formare una squadra credibile che riuscisse, almeno, a concludere verso la porta avversaria più di due volte nella stessa partita (eccezione per la notte miracolo della vittoria con il Padova) .

Bene…nonostante tutto il popolo granata non contesta…anzi….regala spettacoli del genere, oltre a quelli già regalati nelle scorse stagioni,che fanno brillare gli occhi.

Passano i mesi e l’Alma precipita in classifica: dopo l’ennesima prestazione che definire incolore è riduttivo il popolo granata sbotta e civilmente contesta squadra e società (11 Dicembre 2016) .

A questo punto la società indice una conferenza stampa in cui tutti pensano che il Presidente comunichi l’esonero di Cusatis ( ah giusto ….buona retrocessione Bustese Milano City) e presenti il nuovo allenatore. Come al solito sarebbe tutto troppo facile…..

Sappiamo come è andata: j’accuse contro tutti e promessa di abbandono a fine anno.

Qui però  emergono i meriti del Presidente che a gennaio decide di esonerare Cusatis e di investire nel mercato invernale che porta in riva al Metauro il favoloso trio formato da Filippini, Fioretti e Germinale. Il tridente d’oro, il nuovo trainer Cuttone e una squadra rigenerata compiono il miracolo: il Fano rimane meritatamente in Lega Pro.

Finito il campionato però sin da subito iniziano i primi dubbi : “ma adesso ? Il Presidente quindi va via? Tanto ha detto che cede… con chi sarà in trattativa? “medita il tifoso granata.

29 maggio 2017: all’interno della trasmissione “C Piace” il Pres interviene e dice ” Con Cuttone abbiamo un biennale, quindi si riparte da lui” e alla precisa domanda se il Fano soffrirà anche la prossima stagione Gabellni risponde testualmente ” Ci saranno ben altre aspettative“.

Domanda: una persona normale dopo aver ascoltato tali risposte cosa dovrebbe capire?Che il Presidente rimane no? Il giorno dopo tale dichiarazioni gran sviolinata del Sindaco nei confronti del Presidente giusto per farlo sentire ancora più coccolato.

Da tifoso dopo l’enorme sofferenza di quest’anno si inizia a sognare: quest’estate solo mercato e stop .

Poi però , come al solito, iniziano a filtrare le prime voci: prima il Presidente che va dal Sindaco, poi una cordata riminese è in trattative per l’acquisto della società granata. Qui di solito ci si aspetterebbe una bella smentita in cui si dichiara che il Presidente non vende. E invece no: le voci sono prive di fondamento dichiara la società, ma sulla volontà del Presidente silenzio totale.

Tra le suggestioni Lotito e Cellino si arriva al 15 giugno: altre squadre già iniziano a programmare ritiri, acquisti, cessioni, allenatori etc etc. A Fano no….a Fano si inizia a dire che il Presidente lascia. Si arriva alla boutade dei giorni nostri: il gruppo laziale Soleko Spa capeggiato da Pomponio e Balducci vogliono l’Alma: tutto vero dice la società.

Sul più bello, come sempre, sembra saltare tutto: tutta colpa della fideiussione. Allora con tutto il rispetto parlando ma scusi Sig. Presidente: ma con chi si è seduto per discutere della cessione? A parte il valore della società penso che tra i primi argomenti in discussione vi sarà quella delle sicurezze finanziarie e soprattutto della fideiussione necessaria per l’iscrizione. Dato che visti i tempi stretti è Lei che deve farla per poi essere sostituita da quella dei possibili acquirenti, tale non era uno dei primi argomenti di discussione ?

Altra domanda: ma fino ad oggi , cioè da dicembre non si è veramente riusciti a trovare un gruppo interessato all’Alma ?

E soprattutto perché ha cambiato idea dal 29 maggio ?

A queste domande speriamo di avere delle risposte al più breve possibile…..anche perché questa piazza merita risposte e non solamente silenzi assordanti.

 

 

Facebook